Servizi professionali di igiene e pulizie a Verona

Uno dei problemi logistici che deve essere affrontato all’interno di uffici e negozi presenti nella città di Verona, è quello riconducibile alle pulizie di tutti gli ambienti. Essendo questi locali aperti al pubblico,  è inevitabile che a tanta affluenza corrisponda anche tanta sporcizia e che è evidente il fatto che sporco ed igiene non vanno affatto d’accordo. Oltre all’aspetto relativo all’ambito sanitario, c’è anche quello connesso con l’immagine: un negozio o un ufficio che sia lindo e presentabile è sempre un necessario biglietto da visita da esibire.

Come è facile intuire, le pulizie a Verona sono argomenti da prendere tremendamente sul serio e perché si abbiano risultati soddisfacenti c’è bisogno di avvalersi di una realtà che con pulizie ed igiene ha avuto sempre a che fare.  La Cooperativa M&C QUALITY SERVICE da sempre inserita in questo contesto, è un’azienda capace di garantire quei risultati che ogni cliente auspica avere.

Una professionalità senza macchie

Pulire negozi ed uffici è per la Cooperativa M&C QUALITY SERVICE uno tra i tanti servizi che può offrire con totale professionalità maturata nel corso di anni di lavoro dove, alla abnegazione e alla serietà si è coniugato il desiderio di investire su risorse necessarie come strumenti e macchinari indispensabili per eseguire ogni tipo di lavoro con  piena efficienza. La nostra forza è originata anche dalle scelte che abbiamo intrapreso come quella di utilizzare prodotti di alto profilo e, preferibilmente eco-sostenibili che ci permettono di eseguire le pulizie a Verona in negozi ed uffici, garantendo il massimo risultato. I nostri clienti hanno sin da subito mostrato la loro soddisfazione per i servizi ricevuti dalla nostra Cooperativa che, nel tempo, ha saputo fidelizzare quella che oggi rappresenta la storica base del nostro portafoglio clienti.

Continua a leggere Servizi professionali di igiene e pulizie a Verona

Fisioterapia e Riabilitazione a Verona

Se si necessita di un valido servizio di rieducazione funzionale Verona è assolutamente indispensabile rivolgersi ad un professionista specializzato, ovvero ad un fisioterapista.
Il fisioterapista, infatti, è quel professionista che riesce a garantire al proprio cliente una serie di cure utili per riprendere una capacità di movimento assolutamente perfetta, nonché per recuperare da infortuni sportivi o da eventi traumatici.
In realtà, i campi in cui la fisioterapia verona può operare con successo sono ben più numerosi: da questo punto di vista, infatti, si può ricordare che il fisioterapista è la figura di riferimento anche per quanto riguarda difetti posturali, problemi di cefalea e difetti della colonna vertebrale, rigidità articolari, casi di insufficienza venosa, solo per citare gli aspetti principali.
La rieducazione funzionale, nello specifico, consiste sostanzialmente nel far recuperare al paziente una capacità motoria assolutamente perfetta a seguito di un infortunio, magari dopo un incidente che ha impedito alla persona di potersi muovere in modo regolare, per via di un gesso o di un ausilio analogo.
E’ evidente, insomma, come se si necessiti di un intervento di rieducazione funzionale nella città di Verona si debba necessariamente fare riferimento ad un fisioterapista, e nella città scaligera, fortunatamente, tali figure professionali non mancano affatto.
Oltre all’aspetto post-traumatico, il quale è sicuramente quello più importante laddove si parli di rieducazione funzionale, non bisogna dimenticare la grande importanza di tali interventi anche dal punto di vista puramente preventivo: la rieducazione funzionale, infatti, è spesso raccomandata ai soggetti a rischio, oppure a chi pratica delle attività sportive che mettono a dura prova le articolazioni.
Ovviamente, un intervento di rieducazione funzionale può presentare le caratteristiche più disparate: ogni singolo caso clinico, infatti, necessita di un approccio ad hoc, ed è ovviamente compito del professionista valutare le varie modalità di intervento e le soluzioni più efficaci per risolvere il problema o per garantire, alla persona, la più preziosa azione preventiva.
Se ci si rivolge ad un fisioterapista esperto per la riabilitazione verona, è assolutamente possibile seguire un percorso di rieducazione funzionale a Verona che possa consentire di recuperare una postura perfetta ed un’ottimale padronanza di movimento relativa ad ogni arto e ad ogni parte del corpo.
Trattandosi di un’esigenza molto specifica, come è evidente, non bisogna rivolgersi ad un medico generalista, il quale può fornire, in questo caso, solo dei suggerimenti di massima, ma piuttosto a un professionista con conoscenze specifiche e fortemente affermato in questo settore che assume una particolare rilevanza, come detto, in ambito sportivo.

Fotografo professionista per matrimoni a Verona

Dopo molti anni di fidanzamento, finalmente avete deciso di sposarvi? Hai trovato l’uomo della tua vita e non vedi l’ora di convolare a nozze? Desideri che la tua compagna ti sia accanto per sempre e hai deciso di chiederle di sposarti? Da questo momento avrai un sacco di cose a cui pensare. Dove organizzare l’evento? Meglio ristorante o buffet? Dove comprare gli abiti? Come decorare la chiesa? Che tipo di bomboniere scegliere? In tutto questo un aspetto riveste un ruolo fondamentale: il fotografo.
Le foto del matrimonio sono un ricordo che resterà per sempre a ricordare e custodire le emozioni di un giorno così bello e importante.
Perciò scegliere il fotografo per il tuo matrimonio Verona è un passo fondamentale. Se hai le idee chiare devi solo individuare il professionista che fa al caso tuo, altrimenti dovrai valutare diverse proposte per capire quale può essere quella più adatta a te.
Infatti ogni fotografo matrimonio Verona ha un proprio stile e propone formule di servizio completamente diverse, a seconda, anche delle esigenze del cliente.
Desideri una presenza discreta e che punti a pose naturali o preferisci un servizio completo, con ogni momento sottolineato anche con foto in posa? Vuoi che il fotografo resti con te tutta la giornata, oppure è meglio concordare in anticipo il totale delle ore della sua presenza? Le foto le desideri consegnate in formato digitale o vuoi un album completo e confezionato?
Queste sono solo alcune delle domande a cui dovrai rispondere per dare forma a quello che sarà il custode delle immagini più belle del tuo coronamento d’amore.
Ovviamente anche i prezzi hanno un’importanza centrale nella scelta, a seconda del proprio budget si potranno privilegiare certe opzioni piuttosto che altre. Richiedere più preventivi può essere un’ottima strategia per capire chi scegliere, così come poter visionare foto precedentemente realizzate.
L’importante, però, è essere convinti del fotografo matrimonio Venezia che si è scelto, perché, anche se passerà inosservato, sarà una presenza importante durante la giornata, ma a cui, soprattutto, saranno affidati i tuoi ricordi più belli.
Se, però, si instaura un rapporto di fiducia con il proprio fotografo, non avrai alcun pensiero durante la cerimonia e per tutta la giornata, perché sai che, quando vedrai gli scatti, troverai sicuramente immagini emozionanti e in cui ti riconosci come vero protagonista.
La gioia di quel giorno, in questo modo, sarà perpetuata per tutti quelli a venire, semplicemente sfogliando il tuo album.

Serbatoi gasolio camion

Il trasporto su strada delle merci pericolose  quali carburanti o gas, è soggetto ad una normativa alquanto complessa che ha subito nel tempo numerose modificazioni per adattarsi alle   mutate condizioni di trasporto, alle molteplici condizioni di pericolo, all’ estrema varietà di sostanze potenzialmente pericolose ed all’ esperienza maturata dai singoli Paesi aderenti in materia di incidentalità.

L’ADR è la disciplina che regolamenta tutti i trasporti di sostanze pericolose. ADR,  sintesi  di “Accord Dangereuses Route”, è un accordo internazionale che disciplina  i trasporti internazionali di merci pericolose su strada, in particolar modo occupandosi di classificare le sostanze pericolose in riferimento al trasporto su strada, dettando le  condizioni di imballaggio delle merci, le   caratteristiche degli imballaggi e dei contenitori e  le modalità costruttive dei veicoli e delle cisterna, e specificando i requisiti per il mezzo di trasporto, compresi i documenti di viaggio.

Il trasporto del gasolio attraverso serbatoi gasolio o cisterne montati su camion,  richiede sempre l’ utilizzo di contenitori opportunamente omologati per il trasporto stradale. Tali sono da intendersi esclusivamente i serbatoi approvati dalle strutture periferiche del Ministero dei Trasporti e che recano nella marcatura di omologazione la sigla CPA seguita dalla sigla automobilistica del CPA stesso, in quanto, secondo la normativa vigente, i Centri Prova Autoveicoli (CPA) sono i soli Enti abilitati dal Ministero dei Trasporti a rilasciare omologazioni per il trasporto stradale.

I serbatoi devono sempre portare in dotazione una documentazione a corredo che prevede tra l’altro il certificato di ispezione iniziale, il certificato di conformità CE, un manuale d’uso e manutenzione e la tabella di taratura.

Tali serbatoi gasolio usati infatti sono soggetti ad Ispezione Iniziale rilasciata da Ente Autorizzato ( MTC) e poi a revisione ogni 30 mesi. Oltre iI requisiti richiesti per i contenitori quali serbatoi o cisterne e per il  camion  anche i conducenti sono soggetti alla presentazione di un  certificato di abilitazione professionale che dovrà essere esibito in aggiunta alla patente prevista per la classe del veicolo,  a parte i casi di esenzione totale e parziale previsti dalla normativa.

I serbatoi prodotti per il trasporto del gasolio vengono realizzati con  con lamiere di qualità certificata e ad alto spessore, di diverse tipologie: ferro, acciaio verniciato, acciaio inox, alluminio e sono montati sui camion utilizzando particolari strutture e telai adatti specificatamente allo scopo.

Molti costruttori stanno sviluppando nuovi telai modulari da utilizzare per più modelli di veicoli industriali, piccoli o grandi, normali o rinforzati, a seconda della destinazione d’uso per  risolvere l’annoso problema d’ingombro e per poter  installare in maniera più veloce ed efficiente un serbatoio dove – in passato – era necessario procedere con lunghi e costosi lavori di adattamento.

 

Gli estrattori di succo per creare ricette sfiziose e ricche di vitamine

Siete davvero sicuri di essere a conoscenza di quegli effetti benefici che possono apportare al nostro organismo la frutta e la verdura? Tale frase inizia a entrare nelle nostre vite fin da quanto siamo piccoli e si ripeterà nel tempo, almeno fino a quanto non siamo noi stessi a riconoscerne l’importanza. E’ vero: per avere un buono stato di salute e per seguire uno stile di vita sano, dovremmo mangiare almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Spesso è difficile riuscire a mantenere tale impegno, almeno quando i prodotti in questione sono in forma solida; per questo motivo la grande svolta si è verificata nel momento in cui sul mercato italiano sono arrivati gli “Estrattori di succo”, elettrodomestico pratico e facile da usare che va ad estrarre succhi da frutta e verdura per farci assimilare il 100% degli elementi nutritivi contenuti al loro interno. Per tale motivo abbiamo deciso di riunire alcune delle ricette più nutrienti e salutari, per permettere a chiunque voglia cambiare la propria dieta di introdurre bevande ricche di vitamine e sali minerali.

Per chi soffre di disturbi all’apparato digerente (soprattutto per dire addio alla fastidiosa gastrite) è consigliabile provare il succo di cavolfiore e carota:

Ingredienti:

1/4 di cavolfiore

1 carota

Preparazione: Lavate con cura il cavolo ed eliminate la buccia della con un coltellino; tagliate le verdure ed inserite nell’estrattore. E’ consigliabile bere il succo ottenuto appena preparato, possibilmente mezz’ora prima del pasto.

Chi cerca una bevanda ricca di minerali, aminoacidi e vitamine del gruppo B, vitamina A, C ed E è opportuno invece provare il succo di zucchine, lime, mele e spinaci.

Ingredienti:

2 mele

2 zucchine

1 lime

1 mazzetto di foglie di spinaci

E’ giusto ricordare che la zucchina è composta al 90% da acqua, ed è povera di calorie, per tale motivo viene spesso inserita come alimento base nelle diete: inoltre ha proprietà diuretiche, lassativa ed antinfiammatoria.

Una delle ricette con frutta e verdura più gustose, con la quale potrete anche andare a preparare dolci e ulteriori prelibatezze è il latte di mandorle. Dovrete procurarvi mandorle sgusciate crude, lasciarle a bagno immerse nell’acqua abbondante per almeno 6-8 ore. A quel punto potrete rimuovere la buccia e unirle all’acqua all’interno dell’estrattore un po’ per volta. Grazie al procedimento semplice che sfrutta questo elettrodomestico da un lato vedrete formarsi il latte di mandorle, mentre dall’altro ricaverete un residuo di avanzi secchi. Questi “scarti” sono ottimi per la preparazione di dolci e di biscotti.

Gardaland: Faraoni e Pirati per grandi e piccini

Gardaland è uno fra i maggiori parchi di divertimento italiani. Dislocato nella zona del lago di Garda, nella località di Castelnuovo, il parco accoglie ogni anno milioni di visitatori e nel 2015 ha spento ben 40 candeline, accompagnando i visitatori presenti con tante nuove attrattive e con lo stesso brio delle origini, che puoi visitare acquistando i biglietti Gardaland. Le origini del parco possono essere considerate particolarmente interessanti, in quanto al giorno d’oggi, dopo ben quarant’anni di storia, si possono trovare delle attrazioni ‘storiche’ che, grazie alla formula di successo e al divertimento garantito, non hanno mai cambiato aspetto, o si sono leggermente adattate ai tempi presenti con qualche piccolo cambiamento.

È questo il caso dell’attrazione dedicata all’antico Egitto: Ramses, il Risveglio. Si tratta di una delle attrazioni di Gardaland storiche del parco, che riporta i visitatori al mondo dei faraoni e che fin dagli esordi ha riscosso un grandissimo successo di pubblico. Una grande piramide accoglie grandi e piccini al suo interno, dove buona parte della giostra è sviluppata sotto terra e, dopo aver percorso alcuni cunicoli a piedi, si può salire su una sorta di carretto che viaggia su rotaie, che introduce a un’avventura nel mondo dell’Egitto, alla scoperta del risveglio dei faraoni. Mentre un tempo la giostra era un semplice viaggio fra avventurieri finiti male, tesori, fasci di luce colorata e nebbioline, oggi si è dotati di una pistola laser, con la quale si può sparare a bersagli colorati posizionati sugli oggetti e sulle persone che si incontrano lungo il cammino. Al termine del giro si può controllare quanti punti sono stati fatti e, volendo, ritirare una fotografia che ci immortala mentre stiamo combattendo contro lo spirito del faraone!

Un’altra attrazione di questa tipologia, un po’ sotterranea e molto scenografica, è il mondo dei pirati, ovvero la giostra chiamata I Corsari. Anche in questo caso si sale su piccole imbarcazioni in gruppo e si da inizio a un’avventura molto bella, fra corsari, avventurieri che ci hanno lasciato la pelle per conquistare il tesoro, mostri marini e mondi sommersi. La nave dei pirati è anche scenario di tanti spettacoli di acrobazia e di giocoleria che vengono eseguiti durante il giorno e che si rivelano belli e divertenti, adatti a tutta la famiglia. I Pirati e Il Risveglio di Ramses possono essere considerati come due simboli del grande parco di divertimenti, due attrazioni storiche che non hanno mai perso il fascino delle origini e che oggi come un tempo affascinano i turisti che visitano il parco.

Vacanze a Peschiera del Garda: perché affittare un appartamento?

Peschiera del Garda è sicuramente una delle località più gettonate in assoluto da chi desidera regalarsi una piacevole vacanza sul Lago di Garda. In qualsiasi periodo dell’anno, trascorrere un soggiorno a Peschiera è certamente un’esperienza destinata a non essere dimenticata, trattandosi di una cittadina davvero molto suggestiva.

Sicuramente, Peschiera sorge in un punto decisamente strategico, ovvero l’estremità Sud del lago, che contribuisce non poco a renderla una località così accattivante ed interessante; oltre a questo, tuttavia, le architetture urbane e le tante bellezze storiche ed artistiche sono aspetti che non passano certamente in secondo piano.

Tutta la cittadina peraltro, oltre ad affacciarsi splendidamente sul Lago di Garda, si sviluppa proprio sulle sponde del fiume Mincio, creando così delle ambientazioni davvero molto piacevoli.

Sebbene si tratti di una città piuttosto piccola, con circa 10.000 abitanti al netto delle presenze turistiche, elencare tutte le sue bellezze non è affatto semplice.
Sicuramente, non si può fare a meno di menzionare la bellissima zona portuale, incantevole soprattutto durante le ore serali e notturne per via della particolare illuminazione, così come i numerosissimi ponti, quantomai tipici di Peschiera: uno dei ponti più belli, non ci sono dubbi, è sicuramente Ponte Voltoni.

Lo sviluppo turistico che ha caratterizzato Peschiera negli ultimi anni è stato davvero notevole, ed ha riguardato target anche molto differenti, dai turisti meno esigenti in cerca di una vacanza low cost a quelli che pretendono un soggiorno all’insegna del lusso e della qualità.
A prescindere da quali siano le proprie aspettative per una vacanza a Peschiera sul Lago di Garda, l’affitto di un appartamento può rappresentare senza dubbio una splendida soluzione, per diverse ragioni.

Anzitutto, a Peschiera vi è una grande disponibilità di appartamenti Peschiera del Garda in affitto, di conseguenza si ha la possibilità di scegliere tra tantissime opportunità interessanti, molte delle quali abbinano a dei prezzi decisamente convenienti anche delle posizioni davvero molto suggestive all’interno della città, magari direttamente affacciate sulla zona portuale.

L’appartamento inoltre, a differenza dell’hotel con spa sul lago di garda, consente di vivere la vacanza in modo completamente autonomo, senza essere subordinati a determinati orari per quanto riguarda il pranzo o la cena e senza avere limitazioni di alcun tipo.
Peschiera, oltretutto, è una località turistica molto frequentata in qualsiasi periodo dell’anno, tuttavia in bassa stagione i prezzi per l’affitto di appartamenti in questa città sono davvero molto bassi, dunque ci si può certamente assicurare una piacevole vacanza anche con una spesa davvero minima.

Turismo in Italia: da dove imbarcarsi per raggiungere la Sardegna?

I viaggiatori che desiderano raggiungere la Sardegna per trascorrere una piacevole vacanza possono far riferimento ad una vastissima gamma di collegamenti marittimi, eseguiti tramite traghetto.

Il traghetto è una soluzione davvero ottimale per chi desidera raggiungere la Sardegna, anzitutto perché, in questo modo, è possibile imbarcare un proprio veicolo ed averlo così a disposizione nella propria permanenza sull’isola, ma anche per l’ottimo comfort che i mezzi più moderni sono in grado di offrire.
L’aspetto logistico, non ci sono dubbi, è importantissimo, e si può certamente affermare che l’isola sarda può essere raggiunta agevolmente da ogni parte d’Italia.

Per quanto riguarda il Nord, infatti, si possono ricordare i rinomati porti di Genova, di Piombino e di Livorno; nel Centro Italia il porto principale per quanto riguarda le navi per la Sardegna è certamente quello di Civitavecchia, a Sud, invece, ci si può imbarcare dal porto partenopeo. Scopri le offerte dei traghetti sulla tratta Civitavecchia Olbia.

Ovviamente, anche la Sicilia è ben collegata con la Sardegna, esattamente dal porto di Palermo, senza affatto trascurare la Corsica, isola vicinissima alla Sardegna ed appartenente al territorio francese.

Per quanto riguarda l’estero, invece, i porti di riferimento sono sicuramente quello di Marsiglia, in Francia, e quello spagnolo di Barcellona, in cui in estate i traghetti per la Sardegna sono davvero numerosi.

Come realizzare un giardino giapponese

Anche se in Italia, come intuibile, prevale la presenza di giardini mediterranei o europei all’interno degli spazi privati, non sono pochi gli amanti dei giardini giapponesi che scelgono di curare la propria area all’aperto ricreando il piacere estetico tipico delle macrozone orientali.

Ad ogni modo, la prima cosa che occorre comprendere quando si cerca di progettare un giardino giapponese, è che per tale si può definire un insieme di (almeno) 6-7 varianti, la cui adozione può comportare un risultato finalmente notevolmente diverso. Ad esempio, è possibile adottare il c.d. “roji” (un giardino rustico, tipico ambiente dove svolgere la cerimonia del tè), o – per coloro che hanno spazi più ampi e desiderano una creazione più complessa – il c.d. “kaiyu-shiki-teien”, un vero e proprio percorso nel quale il proprietario dell’ambiente ricrea numerosi paesaggi.

Il fatto che per “giardino giapponese” si possa intendere una molteplicità di spazi progettabili non deve tuttavia spaventare coloro i quali si stanno avvicinando a questo meraviglioso mondo. La realizzazione giardini giapponese, al di là della variante che si sceglie di sposare, deve infatti partire da un’unica considerazione: il mantenimento (o la ricerca) della massima armonia.

realizzazione giardini

In altri termini, progettando un giardino giapponese occorrerà fare in modo di curare ogni singolo dettaglio per ricreare il senso d’equilibrio regalato dalla natura: acqua, alberi, rocce e altri elementi, dovranno essere apposti in senso armonico, e fornendo alla persona che ha la possibilità di godere della visione esterna, l’illusione che ci si trovi in uno spazio molto ampio e ordinato.

Fate pertanto in modo che gli alberi siano sempre curati, e che la loro presenza non sia eccessiva. L’acqua deve inoltre scorrere da est a ovest, ricreando la linea che separa il sorgere del Sole dal suo tramonto. Infine, le rocce, dovranno avere una forma rotonda e levigata, e posizionati in maniera tale da fornire l’impressione che siano “nate” in quel luogo, e non apposte artificiosamente in un secondo momento.

Crociere nel Mediterraneo: è boom per le mini crociere

Le crociere nel Mediterraneo, si sa, sono una tipologia di vacanza sempre molto gettonata, ed una variante particolarmente apprezzata corrisponde certamente alle cosiddette mini crociere. Di cosa si tratta?
Le mini crociere sono sostanzialmente delle crociere dalla durata ridotta, di circa 3 o 4 giorni, le quali offrono tuttavia il medesimo comfort e le medesime attenzioni assicurate ad ogni viaggiatore nelle crociere più lunghe.
Certo, il numero di tappe è inferiore rispetto alle crociere di una settimana o ancor più lunghe, tuttavia queste particolari crociere stanno riscuotendo un notevole successo.
Il fatto che queste crociere abbiano un prezzo ampiamente accessibile, sicuramente, ha influito in modo positivo da questo punto di vista, ma i viaggiatori hanno certamente dimostrato di apprezzare questa formula anche per ragioni puramente pratiche.
Mentre per la classica crociera, infatti, è indispensabile avere a disposizione una settimana o più di ferie, per vivere una mini crociera nel mar mediterraneo va benissimo il classico “ponte”, oppure un semplice week-end prolungato da uno o due giorni di ferie.
Queste crociere, non ci sono dubbi, hanno avvicinato a questo tipo di vacanza un target di viaggiatori che assai difficilmente, altrimenti, avrebbe immaginato di vivere una vacanza di questo tipo, e le compagnie stanno valorizzando in modo sempre più attento questo tipo di proposte.